Se stai cercando di risolvere un problema di umidità nella tua casa, prima di ogni altra cosa è importante capirne le cause.

Quando si notano segni di distacco di intonaco dalle pareti, il problema è certamente dovuto alla presenza di umidità formatasi per l’accumulo di acqua che è penetrata attraverso il muro per capillarità.

Infatti l‘umidità risale per effetto della presenza d’acqua nel sottosuolo e in base alla porosità del materiale di costruzione. Un muro può essere visto come una spugna che assorbe acqua che risale dal sottosuolo grazie al fenomeno di capillarità, in modo simile a quanto avviene nelle piante, in cui minore è la sezione di questi tubicini di risalita e più in alto sale l’umidità.

Per eliminare il problema della muffa ed evitare il distacco dell’intonaco in futuro, è anzitutto importante conoscerne le cause, che possono essere le seguenti:

Pareti esterne che assorbono acqua: Se la casa è stata appena costruita, molto probabilmente la parete è in una posizione sfavorevole rispetto al sole, quindi con la pioggia l’acqua resta per lungo tempo sulla superficie del muro e viene assorbita dalla parete poiché il sole non riesce a farla evaporare completamente.

Per eliminare questa situazione è possibile adottare una piccola copertura all’esterno in modo da evitare che la parete venga a contatto con la pioggia. L’umidità delle pareti si può presentare anche quando vengono utilizzati materiali di costruzione scadenti, in questo caso, sarà necessario trattare l’intera superficie esterna con pitture e intonaci specificatamente indicati per tali situazioni.

Insufficiente ventilazione: Questa situazione rappresenta la causa principale dell’insorgere di muffe per la mancata circolazione d’aria. Ad esempio le muffe si possono formare sulla parete in cui è stato appoggiato un mobile che blocca completamente il ricircolo d’aria.
Un’altra causa comune di elevata umidità nella stanza può dipendere dal malfunzionamento dei tubi di ventilazione, che dovranno essere riparati o sostituiti con impianti nuovi, nel caso risultassero insufficienti ad ventilare la stanza.

Elevata porosità: Il distacco dell’intonaco dalla parete dipende dalla presenza di sali che sono già presenti nelle murature e che cristallizano quando comincia ad evaporare l’acqua che filtra attraverso una parete.

Per contrastare il fenomeno dell’umidità è possibile agire su due strade essenzialmente, impedire all’acqua di risalire grazie a barriere meccaniche o chimiche, oppure rendere il materiale meno poroso, in quest’ultimo caso è possibile utilizzare intonaci risananti che grazie alla loro composizione formano zone macroporose che impediscono la migrazione dell’acqua verso l’atmosfera, rimanendo permeabili solo al vapore.

il potere isolante della muratura dipenderà dalla presenza di queste zone macroporose che si comportano come grosse bolle in cui si depositano i sali cristallizzati che risalgono con l’umidità.

In commercio esistono intonaci deumidifcanti macroporosi ad elevata evaporazione che permettono di contrastare l’umidità.
Si possono così realizzare intonaci con cemento, pozzolana, calce, misti, ecc. unitamente ad inerti del tipo coccio pesto, sabbie di fiume, sabbie di cava, sabbie quarzifere, pietre macinate, cereali, ecc.

Se vuoi risolvere un problema di umidità alle pareti o al soffitto, dovresti affidarti ad un professionista dei lavori in casa che dopo una accurata ispezione, potrà consigliarti il rimedio più adatto.

  • Vuoi conoscere i prezzi? Ricevi fino a 4 Preventivi dai migliori professionisti della tua zona.
  • Condizioni d'uso e Privacy policy
Come risolvere il problema dell’Umidità 5.00/5 su 2 Voti