La sostituzione di finestre e infissi rientra negli interventi tesi al risparmio energetico su edifici esistenti, per i quali è possibile beneficiare di una detrazione del 65%.

Per tutto il 2014 sarà possibile beneficiare della detrazione fiscale per la sostituzione degli infissi, fino ad un valore massimo di 60.000 euro, nel rispetto dei requisiti previsti.

I nuovi serramenti infatti, oltre ad essere certificati dovranno possedere degli specifici coefficienti di trasmittanza. I valori di trasmittanza a cui fare riferimento sono tabulati e sono stati definiti dal Decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008 e successivamente modificati dal Decreto 6 gennaio 2010.

Negli interventi di risparmio energetico rientra anche la sostituzione dei portoni d’ingresso, a patto che essi si qualifichino come serramenti che delimitano l’involucro riscaldato dell’edificio verso l’esterno o verso locali non riscaldati.

Detrazione fiscale per 2014, 2015 e 2016
Sulle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014, per gli interventi di riqualificazione energetica di edifici già esistenti, spetta una detrazione del 65%.
Con l’approvazione della Legge di Stabilità 2015 la detrazione fiscale rimarrà pari al 65% per tutto il 2015 (con la precedente legge di stabilità si sarebbe dovuta ridurre al 50%)
Invece dal 1° gennaio 2016 il beneficio sarà del 36%, cioè quello ordinariamente previsto per i lavori di ristrutturazione edilizia (fonte: Agenzia delle Entrate).

[popuppress id=”13688″]
  • Vuoi conoscere i prezzi? Ricevi fino a 4 Preventivi dai migliori professionisti della tua zona.
  • Condizioni d'uso e Privacy policy